Pubblicato in: #art, Incontri, Storytelling

Il viaggio e la storia del murale di Scampia che racconta i protagonisti della lotta per i diritti e la non violenza

Un lavoro lungo quasi un anno. Due street artist affiancati da un gruppo di ragazzi gambiani ha realizzato a Scampia un murale per il progetto Pangea: il giardino dei cinque continenti e della non violenza.


Non c’è un filo d’ombra. È una distesa di asfalto largo Battaglia, massi e scarti di lavorazioni fanno da inciampo per chi si avvicina al muro perimetrale dello stadio che lo costeggia. C’è silenzio. Poco più in là sagome di piccoli alberelli che lentamente stanno crescendo.

Raro+Biodipi-Scampia-Street-Art-2019-20

No, non sono spontanei. Un gruppo di cittadini cocciuti ha adottato un angolo di Scampia e con carriole, rastrelli e fatica hanno accudito un piccolo giardino. Sono la rete Pangea, è il giardino dei cinque continenti e della non violenza. Ma mancava qualcosa, qualcosa su quell’enorme muro dello stadio di fronte allo spazio di verde preso in custodia. Continua a leggere “Il viaggio e la storia del murale di Scampia che racconta i protagonisti della lotta per i diritti e la non violenza”

Pubblicato in: Immersi nel verde

La fantasia e l’impegno dei cittadini: “Adotta la tua aiuola”

23 spazi verdi recuperati, ognuno con un tema e in gara tra loro in questa giornata di festa

Il pennello del signor Sorrentino non ha più fretta. Il maltempo gli ha permesso di concentrarsi sui ritocchi del murale da rinnovare. Lo fa spesso: aggiusta i colori, inserisce nuove forme e adatta le sue idee anche alle macchie, alle colature di vernice già presenti. Ci tiene parecchio, questo sarà un fondale che occorre proprio recuperare. Ospiterà un aiuola promettente.

Festa-delle-aiuole-Scampia-2019-4 Continua a leggere “La fantasia e l’impegno dei cittadini: “Adotta la tua aiuola””

Pubblicato in: #art

Un nuovo artista, il ritratto di Muhammad Ali comparso a Scampia

Ai piedi di un fabbricato il messaggio: l’amore ed il riscatto delle periferie

Scorrono veloci le automobili dall’alto in via Fratelli Cervi, un lungo rettilineo che quando le scuole sono chiuse non presenta altro che qualche dosso a rallentare l’andatura. Bisogna essere accorti per notare qualcosa di diverso, un’ immagine stampata in un anfratto grigio ai piedi della scala A dell’isolato K di via Attilio Micheluzzi. Nessuna firma, nessun riferimento.

Per arrivarci, nella posizione esatta, occorre fare attenzione ai calcinacci. C’è ne sono ancora tanti, alcuni grossi e taglienti. Si nota però la mano dei residenti: pian piano l’associazione “I Pollici Verdi di Scampia” con qualche opera muraria ha già dato segno della sua presenza. C’è ancora tanto da fare ma è proprio questa voglia di rinascita che, inconsapevolmente, lega l’autore dello “stencil” lasciato sul muro ai cittadini del quartiere.

CHEKO-Scampia-5

Continua a leggere “Un nuovo artista, il ritratto di Muhammad Ali comparso a Scampia”