Pubblicato in: Musica

Serata in Parrocchia,”Spirit’s Fire Band” sul palco del teatro di Santa Maria Maddalena

Si conoscono da una vita, in scena insieme per suonare e cantare insieme in un nuovo concerto di beneficenza

La sala è piena, come d’altronde è affollato anche il palco. La band è numerosa e ben assortita, gli occhi sono rivolti a loro come le orecchie, lo spettacolo cattura l’attenzione con la sua energia ma anche perché a volte il suono degli amplificatori è molto alto, tanto che è difficile distrarsi o bisbigliare qualcosa al vicino spettatore al proprio fianco.
Le chitarre si affiancano alle percussioni che danno il ritmo ai tre cantanti, facce note per la platea, essendo cresciuti proprio in parrocchia e rimanendovici nei cori delle Messe domenicali, dirigendoli e curandoli sotto tutti i loro aspetti. I brani partono e in molti tra gli ascoltatori li conoscono: tra il pubblico ci sono anche persone provenienti da fuori quartiere a cui suonano familiari e quando qualcuna è particolarmente ritmata si alzano, applaudono a ritmo e cantano, sebbene sono generi musicali che non ti aspetteresti in un teatro in Chiesa.

Le canzoni movimentate si alternano ad altre dove il ritmo rallenta e quindi il testo è più in risalto. Poi, a metà spettacolo, c’è un momento di pausa che è un’occasione per fermarsi e scendere tra il pubblico, per osservare le reazioni del primo atto tra pacche sulle spalle, complimenti e bicchieri d’acqua offerti ai protagonisti. Ma si risale, è tempo di ripartire e le uniche pause saranno poi quando, tra un brano e l’altro, Errichetta ed Agostino – i presentatori della serata – illustreranno il tema della canzone che sta per essere seguita.

Le musiche sono sì a sfondo religioso ma si passa da ritmi Blues al Flamenco fino a qualche brano inedito e riarrangiato dai musicisti e cantanti stessi, che tra tante peripezie sono riusciti a trovare anche quest’anno il tempo per provare insieme lo spettacolo da portare in scena. La “sala” prove è stata il seminterrato della parrocchia che tra attrezzi di falegnameria, tavoli da ping-pong e il presepe da esporre a Natale ha accolto al centro i loro strumenti e le loro voci.

Tra il pubblico ci sono giovani e meno giovani, una comunanza rara tra le altrettanto sporadiche occasioni di incontro della comunità di quartiere, che è stata possibile grazie alla Spirit’s Fire Band. Qualcuno non rimane fino alla conclusione dove dopo ringraziamenti e saluti rituali, un pensiero di tutto il gruppo va al sacrestano, che con pazienza e un pizzico di rassegnazione rimaneva fino a tardi la sera ad aspettare che gli artisti venissero in parrocchia nelle settimane precedenti per provare e suonare insieme.

https://www.facebook.com/Spirits-Fire-Band-817637478396579/

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...